Senza categoria

Una bella merenda alla Scuola Professionale di Laimburg

Dopo che dieci ragazzi ospitati a Casa Laimburg hanno incontrato un gruppo di ragazzi della Scuola Professionale del paese per partecipare a un tour guidato della scuola, hanno proposto ai ragazzi di cucinare per loro piatti etnici per ringraziare dell’ospitalità e per stare ancora insieme.
 
Tutto è nato molto spontaneamente. Giovedì 23 marzo alle 16.30, allo scoccare della campanella per la fine dell’ultima ora di lezione,  la mensa della scuola si è riempita per una merenda a base di cous cous, banane fritte, riso in salsa di arachidi, lenticchie gambiane, lenticchie pakistane allo zenzero e pane pakistano. La scuola stessa ha voluto finanziare la spesa con una generosa donazione di 100€.
 
«L’atmosfera in mensa era bellissima» ha detto Radia, operatrice della struttura di accoglienza Casa Laimburg. Le persone hanno presentato i piatti tipici dei loro paesi di provenienza. Dopodiché non è mancato il tempo per divertirsi e ballare insieme.
 
Una conferma che la sensibilità, i pensieri, il tempo trascorso insieme, gli sguardi che si incrociano e incontrano possono e devono nascere fin dalla scuola, una scuola che ha voglia di conoscere e crescere, mettendosi in gioco e lanciandosi verso l’altro e all’interno della quale si impara a confrontarsi con il mondo esterno, con le diversità e le profonde ricchezze e difficoltà che questo mondo comporta.
Related Post